Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)
Nardoni solidale con allevatori pugliesi della Coldiretti

Ancora una volta la Regione Puglia si schiera accanto agli allevatori e lo fa attraverso il suo assessore alle risorse agroalimentari.

"Siamo solidali con gli allevatori produttori di latte vaccino e condividiamo le ragioni della manifestazione organizzata ieri a Bari dalla Coldiretti di Puglia e Basilicata – scrive Fabrizio Nardoni – La fine del regime delle quote latte espone gli allevatori, anello debole della filiera lattiero casearia, a manovre speculative e alla rigida legge di mercato della domanda e dell’offerta".

"Le politiche regionali – continua l’assessore – hanno da tempo puntato alla valorizzazione delle intere filiere produttive, senza trascurare i produttori agricoli e gli allevatori ai quali viene riconosciuto un ruolo strategico non solo per la capacità di fornire prodotti di riconosciuta eccellenza, ma anche per la loro azione di tutela e valorizzazione dell’ambiente naturale. Condizione che nei giorni scorsi ci ha spinto anche ad una forte presa di posizione nei confronti del Ministero sulla qualificazione dei requisiti necessari per il riconoscimento della “burrata di Andria”, sulla qualificazione dei requisiti necessari per il riconoscimento della “Burrata di Andria” quale prodotto ad indicazione geografica che non può assolutamente prescindere dalla percentuale di materia prima, il latte appunto, che deve essere di provenienza regionale".

"E’ necessario porre in essere politiche di qualità delle produzioni come il Marchio prodotti di Qualità di Puglia – dice Nardoni – che garantisce, attraverso i suoi disciplinari e il controllo di organismi terzi, la valorizzazione, la tracciabilità, la sicurezza alimentare e la provenienza della materia prima. Le stesse direttive UE, rivolte a favorire l’aggregazione dell’offerta della materia prima attraverso forme associative dei produttori – termina l’assessore regionale – conferiscono alle OO.PP capacità negoziali e forme di partecipazione alle politiche di valorizzazione che continueremo a sostenere. Essere accanto a questi allevatori significa sostenere le produzioni di eccellenza della Puglia e una filiera produttiva da tutelare e valorizzare".

Condividi via email  Visualizza in formato pdf Condividi su facebook Condividi su Twitter
Data: Lun, 09 Febbraio 2015 @ 09:15
Categoria: Comunicati S. Stampa Giunta
Scritto da: