Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Assessore Santorsola restituisce le deleghe

 EMILIANO: “RESTA UN PROTAGONISTA DELLA MAGGIORANZA DI GOVERNO, SUO CONTRIBUTO FONDAMENTALE”.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha ricevuto oggi una lettera da parte dell’assessore Mimmo Santorsola nella quale lo stesso restituisce le deleghe ricevute. Santorsola ribadisce l’intenzione di mantenere il rapporto di leale collaborazione con la presidenza e di proseguire il suo compito istituzionale dedicandosi ancora più intensamente a rappresentare le istanze del territorio di appartenenza.
“La straordinaria umanità, l’abnegazione sul lavoro, l’assoluta lealtà con la quale ha svolto i suoi compiti istituzionali sono qualità che hanno sempre caratterizzato questi due intensi anni di amministrazione da parte dell’assessore Mimmo Santorsola – dichiara il presidente Emiliano - Comprendo le esigenze che spingono Mimmo a dedicarsi maggiormente al suo territorio, così come apprezzo la sensibilità dimostrata nel cogliere le dinamiche politiche in corso. Mimmo Santorsola resta un protagonista della maggioranza di governo e il suo contributo, anche in altra veste, sarà fondamentale per l’attuazione del nostro programma”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 17 Luglio 2017 @ 17:07  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Emiliano con delegazione Regione Hormozgan: "Riprendere grande amicizia"

“Riprendere la grande amicizia con il popolo iraniano e costruire insieme nuove opportunità di sviluppo e di collaborazione per entrambi i Paesi”, con questo spirito il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha accolto questa mattina in presidenza una delegazione iraniana della Regione di Hormozgan (composta dal suo Presidente, Jasem Jaderi e da alcuni rappresentanti culturali, commerciali e finanziari) per dialogare e confrontarsi su una accordo di collaborazione tra le due regioni da sottoscrivere dopo l’ok della presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero degli Esteri.

“Abbiamo vissuto questa anni (gli anni delle sanzioni ndr) con grande dolore – ha detto Emiliano nel corso dell’incontro - perché noi sapevamo che in questo modo stavamo interrompendo una catena di amicizia molto importante. Abbiamo provato a spiegare del privilegio di aver avuto, quando ero sindaco di Bari, nel conoscere gli uomini e le donne dell’Iran, ma la nostra voce era troppo piccola e non ci siamo riusciti. Potete quindi immaginare come è stata grande la nostra felicità nel sapere che questa amicizia può riprendere vigore e passare così alle nuove generazioni. Noi abbiamo la stessa idea della famiglia, della società, dell’economia e anche della pace”.

“Con l’incontro di oggi, voglio riprovarci. Voglio riprendere a spiegare quanto utile ed emozionante può essere riprendere questa grande amicizia tra il popolo italiano e il popolo iraniano. Sono convinto che, con i miei collaboratori, potremo mettere a disposizione molte opportunità per cercare di lavorare insieme. Possiamo fare tante cose e le faremo con convinzione e determinazione”.

Scopo dell’incontro, al quale hanno partecipato anche i direttori dei Dipartimenti regionali Sviluppo economico Domenico Laforgia, Agricoltura Gianluca Nardone, Cultura e Turismo Aldo Patruno e Rapporti Internazionali Bernardo Notarangelo, confrontarsi sull’accordo di collaborazione che prevede diversi ambiti di intervento. Tra questi, il turismo sostenibile e creativo, la promozione di investimenti industriali, le innovazioni tecnologiche nell’ambito della ricerca, l’innovazione, l’agricoltura e la pesca etc.

“L’economia è un veicolo di amicizia così come l’amicizia è veicolo di economia – ha sottolineato Emiliano - Noi dobbiamo essere capaci di stabilire buoni rapporti economici. Ad esempio la Puglia oggi ha il secondo o terzo porto più importante potenzialmente di tutto il mediterraneo, che è il porto di Taranto, città alla quale io tengo tantissimo e che ha bisogno di un rilancio economico. Questa potrebbe essere l’occasione per consentire a tutta l’economia iraniana di proiettarsi sui nostri porti per poter assicurare anche la semilavorazione e non solo i trasporto. Il porto di Taranto infatti avrà una zona retroprtuale molto importante. E questa potrebbe essere un’ipotesi di collaborazione per consentire alle aziende iraniane di investire sui nostri territori e alle aziende italiane di investire sui territori iraniani, che peraltro sono molto simili”.

Altro settore di intervento, per Emiliano, potrebbe essere anche quello universitario attraverso uno scambio accademico e scientifico attorno alle principali questioni, non solo culturali ma anche della scienza e della tecnica (Bari è sede del terzo politecnico italiano). Un ambito importante di collaborazione sicuramente quello legato alle questioni relative all’agricoltura, all’evoluzione della filiera industriale del settore e al riuso dell’acqua depurata in agricoltura.

Al termine del confronto durato più di due ore, c’è stato il consueto scambio di doni. (s.n.)    

FOTO2    FOTO3    FOTO4    FOTO5

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 17 Luglio 2017 @ 16:29  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Domani confza stampa Emiliano Ruscitti Melli per sottoscrizione protocollo

Un protocollo operativo per l’attivazione della Sezione Intramuraria per la Tutela della Salute Mentale della Casa Circondariale di Lecce sarà sottoscritto martedì 18 luglio, nel corso di una conferenza stampa alle ore 10.00, dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dal direttore generale della Asl Lecce Silvana Melli, dal Provveditore regionale del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria Carmelo Cantone, dal direttore della Casa circondariale di Lecce Rita Russo e dal direttore del Dipartimento Salute Mentale della Asl di Lecce, Serafino De Giorgi. Sarà il primo e unico reparto del genere in Puglia, e uno dei più grandi in Italia, dedicato alle persone ristrette in carcere, quindi private della libertà ma non del diritto alla salute, oltre ad essere anche un modello avanzato di collaborazione tra Azienda sanitaria, Ente regionale e Amministrazione penitenziaria.
Nel corso della conferenza stampa, che si svolgerà a Bari presso la sala stampa della presidenza della Giunta regionale (via Nazario Sauro 33) sarà presentata, a completamento dell’offerta sanitaria, anche la Carta dei servizi sanitari realizzata da ASL Lecce e Amministrazione Carceraria. Un ulteriore strumento per la tutela della salute dei detenuti che attraverso la Carta, potranno conoscere, non solo tutte le prestazioni e i servizi offerti, ma anche i propri diritti e i propri doveri.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Lun, 17 Luglio 2017 @ 09:54  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Emiliano ad un anno dalla tragedia ferroviaria sulla linea Bari Barletta

 
"È passato un anno da quella tragica mattina del 12 Luglio 2016, in cui persero la vita ventitré persone. Per me e per tutti i pugliesi il ricordo di quella sciagura è più vivo che mai. Tragedie come quella accaduta tra Andria e Corato ci spaventano, causano dolore, amputano affetti e amicizie e annichiliscono la voglia di andare avanti e proseguire il cammino. Ma è altrettanto vero che in quelle terribili ore, i pugliesi furono i silenziosi testimoni di ciò che è capace di compiere con dedizione e generosità la Puglia più brava, più onesta e preparata.

La Puglia, oggi, rinnova il proprio affetto verso le famiglie coinvolte e conferma l’impegno a rimanere al fianco di chi è stato colpito da questo tragico evento, fino a che non verrà accertata tutta la verità.

Da parte nostra, continueremo a lavorare affinché la sicurezza della rete ferroviaria sia assicurata da coloro che debbono impiegare i nostri finanziamenti per ottenere questo scopo. E solleciteremo l'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria a vigilare con quotidiana puntualità sugli adempimenti necessari a garantire trasporti sicuri.

Accolgo convintamente, pertanto, la proposta formulata dai familiari delle vittime, che il 12 luglio venga individuata come la Giornata pugliese per la sicurezza dei trasporti".

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 12 Luglio 2017 @ 16:20  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Emiliano su ADI: "Bene la Puglia ma occorre ancora lavorare"

Ministero della Salute. Presentato a Roma nel corso degli Stati generali dell’Assistenza a Lungo termine di ITALIA LONGEVA, il rapporto sulle prestazioni domiciliari:
la Puglia per la prima volta sopra la media nazionale

In Italia solo il 2,77% degli anziani è assistito in ADI (Assistenza Domiciliare Integrata) per un numero medio di 18 ore all’anno di assistenza sanitaria (accessi quindi dei medici e degli infermieri, a differenza invece delle prestazioni e dell’assistenza sociosanitaria erogata dai singoli comuni).

La Puglia, negli ultimi anni è passata dall’1,6% del 2014 al 3% del 2016 per un numero medio di 38 ore all’anno (sempre di prestazioni sanitarie). Questo dato attesta che per la prima volta la Puglia è sopra la media nazionale che è di 18 ore all’anno. La Puglia, ad esempio, ha più ore erogate della Lombardia che ne ha 20 oppure del Lazio che ne ha 19, come si evince dalla tabella allegata.

I dati, presentati ieri a Roma nel corso della seconda edizione degli Stati Generali dell'assistenza a lungo termine (Long Term Care 2), sono del Ministero della Salute che ha commissionato un sondaggio a Italia Longeva, network scientifico dedicato all'invecchiamento attivo e in buona salute. In particolare, Italia Longeva ha presentato i risultati della ricerca nazionale “La babele dell’assistenza domiciliare in Italia: chi la fa, come si fa”, per comprendere in concreto come siano organizzati i servizi di assistenza domiciliare integrata in tutte le Regioni italiane. I dati indicano che a ciascun paziente si dedicano in media 18 ore di assistenza domiciliare sanitaria (accessi medico-infermieristici) ogni anno. In Puglia questo dato è nettamente superiore, arriva infatti a 38 ore annue, a cui ovviamente va aggiunto il monte ore erogato per gli stessi pazienti dai Comuni come prestazioni socio assistenziali domiciliari.

“Il balzo in avanti della Puglia è evidente e ci restituisce lo sforzo che tutte le Asl stanno compiendo per mettere a regime le prestazioni sanitarie territoriali – ha commentato il presidente Emiliano – così come anche quello da parte dei Comuni che, sia con l’apporto delle risorse nazionali del PAC Servizi di Cura sia con le risorse regionali per i buoni servizio, stanno potenziando significativamente l’apporto di prestazioni domiciliari. E tuttavia, allo stesso tempo questi dati sono un campanello d’allarme che ci deve spingere a continuare a lavorare in questo senso. Occorre dare una risposta ottimale in termini di gestione dell’assistenza domiciliare per la cura a lungo termine degli anziani fragili o con malattie croniche che, dai dati invece, risulta oggi essere un privilegio. Il dato comunque della Puglia – ha concluso Emiliano – è un dato importante perché l’ADI è uno dei 32 indicatori monitorati per i Lea (i livelli essenziali di assistenza)”. (s.n.)

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 12 Luglio 2017 @ 15:40  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Legge ARESS: dichiarazione del Presidente Emiliano

 
“Finalmente l’ARESS ha una missione precisa, che non è quella di fare il doppione dell’assessorato ma, secondo lo schema del MAIA: mentre l’assessorato assicura la prestazione quotidiana, l’Agenzia studia il funzionamento di tutto ciò che avviene quotidianamente, ne ricava motivi scientifici di approfondimento, di innovazione per poter poi ritrasmettere al reparto ordinario tutte le sue riflessioni” lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con riferimento all’approvazione in Consiglio regionale del disegno di legge per l’istituzione dell’Agenzia regionale per la salute ed il sociale.
“Stiamo ristrutturando logicamente la funzione dell’ARESS – ha aggiunto - e lo stiamo facendo a dati del personale e finanziari invariati”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 17:12  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Approvata in Consiglio la legge sul Lobbying. Dichiarazione Emiliano


EMILIANO: “UNA LEGGE CHE COSTRUISCE UNA CASA DI VETRO E GARANTISCE LE PERSONE PERBENE. SE AVRA SUCCESSO, LA PROPORREMO A LIVELLO NAZIONALE”

“Questa legge cerca di costruire una casa di vetro e garantisce le persone perbene. Ed è significativo che sia stata prodotta dal Governo regionale e sostenuta dalla maggioranza. L’Esecutivo che fino ad oggi poteva parlare con chiunque, si impegna a dire chi incontra e perché”: così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha presentato in aula la Legge sul Lobbying, appena approvata dal Consiglio regionale. La legge disciplina l’attività di lobbying presso i decisori pubblici ed è una delle pietre miliari del programma dell’amministrazione Emiliano.
“Sono felice che la legge sia stata approvata con il voto anche di una parte dell’opposizione – ha detto Emiliano – che ha presentato emendamenti che abbiamo accolto. Ci siamo ritrovati sulla stessa concezione della Pubblica Amministrazione come fondata sull’articolo 97, cioè sul principio di imparzialità, nella sostanza e nella forma, considerando come estensione del principio di imparzialità quelli della trasparenza, della conoscibilità, della permeabilità”.

“I decisori politici – ha aggiunto - sono ben individuati dalla legge, sono delle persone il cui parere è particolarmente delicato, dev’essere tutelato e in qualche modo controllato. È una norma, peraltro, che garantisce tutti noi che svolgiamo un ruolo pubblico. Per esempio, quando si riceve una richiesta di appuntamento, si può chiamare il registro e chiedere: “Questo signore che storia ha? Perché mi vuole incontrare?”. Quindi, evitare anche quegli infortuni che possono accadere a tutti gli uomini o le donne politiche che incontrano per errore un personaggio, che dopo qualche anno si rivela essere satana in persona, con tutte le conseguenze del caso. Tutto questo, ovviamente, ai cittadini interessa moltissimo”.

“L’apparato sanzionatorio – ha sottolineato il presidente - è debole, me ne rendo conto, né potevamo andare oltre le nostre prerogative legislative. Però, è una norma coerente anche con il principio di leale collaborazione e con il principio dell’onorabilità delle Istituzioni, che consente, comunque, a qualcuno di dire “Guardate che quel consigliere non l’ha mai rispettata quella legge”. Tutto questo, dal mio punto di vista, garantisce le persone perbene.
Questo è un Consiglio regionale di persone perbene che hanno anche bisogno, proprio per evitare quell’idea che il male si annidi sempre altrove, di dimostrare, oltre ogni ragionevole dubbio, che ci sottoponiamo ad un controllo pubblico. La norma non è particolarmente difficile, perché consente alle nostre “segreterie” di creare questo elenco ed è particolarmente utile, lo dico chiaramente, per dissuadere tutti quelli che ci vogliono incontrarci per finalità non chiare”.

“Se questa norma verrà sperimentata con successo - ha concluso - il Consiglio regionale potrà decidere di promuovere un’iniziativa legislativa nazionale. Perché noi possiamo diventare la Regione della partecipazione e della legge sul lobbying e della trasparenza. Ringrazio la mia consigliera, l’onorevole De Simone, per il lavoro che ha svolto assieme ai suoi collaboratori, il Presidente della Commissione, che ha seguito i lavori con interesse e che ha consentito oggi a questo disegno di legge di approdare in Aula e tutti i consiglieri”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 16:41  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Anniversario disastro ferroviario. Domani Emiliano a Corato e Andria

 In occasione del primo anniversario del disastro ferroviario del 12 luglio 2016, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano parteciperà alle iniziative organizzate dai comuni di Corato e di Andria.

Alle ore 17.30, Emiliano sarà a Corato, nel piazzale antistante la stazione delle Ferrovie del Nord barese, dove sarà scoperta una targa che rinominerà la piazza intitolandola a “vittime dell’incidente ferroviario del 12 luglio 2016”.

Alle 18.30, sempre a Corato, parteciperà in piazza Cesare Battisti alla Santa Messa di suffragio, alla presenza di don Peppino Lobascio.

Poi alle ore 20.00 il presidente Emiliano si recherà ad Andria per partecipare, presso la Chiesa Cattedrale della città, ad una Messa che sarà officiata da Monsignor Luigi Mansi per ricordare tutte le vittime del tragico incidente.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 16:39  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Emiliano domani a Roma per presentazione progetto Eagle LNG Terminal



Il presidente Michele Emiliano parteciperà domani, giovedi 6 luglio, a Roma, alla conferenza stampa di Eagle LNG Terminal & Pipeline, per la presentazione del progetto di interconnector italo-albanese finalizzato alla realizzazione di un terminale di importazione e rigassificazione di GNL (Gas Naturale Liquido) costituito da nave FSRU ancorata in Albania e pipeline sottomarina per il trasporto del gas, in direzione italiana, e approdo in Puglia, a sud di Brindisi.

Il progetto Eagle LNG, dall'anno 2013, è compreso negli annuali decreti direttoriali del Ministero dello Sviluppo Economico con cui è aggiornata la Rete nazionale dei gasdotti.

L'Unione europea ha riconosciuto Eagle LNG quale progetto PECI (Project of Energy Community Interest), qualifica assegnata esclusivamente a dieci infrastrutture, per l'approvvigionamento di gas, ritenute strategiche per gli interessi energetici continentali.

Eagle LNG si fonda su un progetto a basso impatto ambientale, tanto in Albania (nave di rigassificazione ancorata a cinque chilometri da una costa pressoché disabitata e di scarsa rilevanza ambientale), quanto in Italia. L’approdo in Puglia, a sud di Brindisi, è stato individuato a seguito di SIA (Studio di Impatto Ambientale). Il percorso a mare della pipeline non attraversa posidoneti. L'area che potrebbe interessare l'approdo del gasdotto non ricade in aree protette, ha un basso sviluppo urbano ed è prossima alle reti stradali e al punto di connessione con la rete di trasporto di Snam Rete Gas.

La conferenza stampa si terrà domani giovedi 6 luglio, alle ore 11, nella sede della Regione Puglia a Roma, via Barberini 36.

Interverranno: Michele Emiliano, Presidente Regione Puglia; Edmondo Falcione, Presidente Gruppo Falcione Eagle Lng; Fabio Greco, Managing Director Eagle Lng.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 05 Luglio 2017 @ 14:16  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Sopralluogo Polipark Emiliano Decaro questa mattina ore 12.00

Questa mattina alle ore 12, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio Decaro faranno un sopralluogo al Polipark, il parcheggio adiacente al Policlinico di Bari che da oggi ha riaperto le porte. L'appuntamento per i giornalisti è all'ingresso del ponte di via Solarino. 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mer, 05 Luglio 2017 @ 11:20  » Comunicati S. Stampa Presidente «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)