Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa





Press Regione

Capone incontra rappresentanti "Leonardo"
L’assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone, ha incontrato oggi i rappresentanti del gruppo “Leonardo”, impresa che ha importanti stabilimenti in Puglia. Sono stati affrontati i temi sul tavolo delle trattative soprattutto per i problemi occupazionali che ricadono sull’indotto degli stabilimenti pugliesi, a seguito delle strategie industriali del gruppo Leonardo. “Il settore dell’aerospazio – ha detto l’assessore Capone – è essenziale per l’economia della Puglia e Leonardo è uno degli attori principali anche grazie al suo programma di investimenti. L'ing.Facondo, responsabile del settore aerostrutture di Leonardo presente oggi al tavolo insieme ai responsabili delle risorse umane ha ribadito la volontà dell'azienda di continuare ad investire in Puglia anche attraverso nuove commesse internazionali di rilevante entità il cui iter si potrà perfezionare nei prossimi anni. L'assessore Capone ha rilevato la necessità di tutelare nel frattempo quei lavoratori che sono usciti e stanno uscendo dal circuito del lavoro e anche dalla sfera degli ammortizzatori sociali. “La Regione Puglia – ha detto - è pronta ad investire anche con appositi programmi formativi per qualificare il personale con profili tecnici specifici richiesti attualmente dal mercato. Vogliamo incentivare la competitività delle aziende che vogliono investire in ricerca, innovazione ed internazionalizzazione per migliorare le proprie performance sia in tema di qualità di prodotto sia di efficienza dei processi produttivi. In questa fase delicata sarà importante anche il ruolo del Governo nazionale e a tal fine l'incontro di domani fissato a Roma per Tecno Messapia sarà un primo punto di verifica“. L’assessore Capone, con l’assessore al Lavoro, Sebastiano Leo, ha poi incontrato i sindacati del settore e aziendali.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 20:00  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta nomina Nicola De Sanctis DG AQP Spa
La Giunta Regionale ha nominato oggi Nicola De Sanctis direttore generale di AQP Spa. De Sanctis siederà nel consiglio di amministrazione insieme a Carmela Fiorella. A breve sarà nominato il terzo componente del Cda.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 19:45  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Giunta 11.7: i provvedimenti principali
La Giunta regionale ha prorogato di ulteriori 365 giorni, a decorrere dal 21 aprile 2017, il termine ultimo per l’invio delle schede di auto notifica obbligatoria, previste dalla delibera 1689/2016, relative al Piano Amianto. La decisione della Giunta regionale verrà comunicata a tutti i Comuni. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato il disegno di legge che istituisce l’Agenzia Regionale Strategica per l’innovazione (ARIn), con il riordino dell’Arti. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Adottato dalla Giunta regionale lo Statuto dell’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti. A Tale atto si è giunti dopo la ratifica del verbale d’intesa tra ANCI e l’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti dell’ 08/11/2016 . ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato dalla Giunta regionale il ddl relativo a “ Interpretazione autentica degli artt. 5, 6 e 8 della legge regionale 29 marzo 2017, n. 4 ‘ Gestione della batteriosi da Xylella fastidiosa nel territorio della Regione Puglia’ Testo ddl ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato il Regolamento Regionale “Iscrizione e tenuta dell’albo regionale delle Cooperative di Comunità” ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha approvato 7 interventi di ammissione al finanziamento per l’deguamento dei presidi depurativi “ per il riutilizzo ai fini irrigui delle acque reflue affinate, importo complessivo di € 1.345.119,17, in favore del Soggetto Gestore del SII – AQP SPA, di cui € 1.008.839,38 (75%) quale quota pubblica a valere sulle risorse di cui al POR PUGLIA 2014 – 2020 - Misura 6.3.1 ed € 336.279,79 (25%) a valere sulle risorse derivanti dai proventi tariffari del SII. Beneficiari degli interventi i Comuni di Pulsano, Faggiano, Conversano,Corato, Tricase, Zapponeta e Corsano. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha riapprovato il bando per l’ammissione al corso triennale di Formazione Specifica in Medicina Generale della Regione Puglia. La nuova delibera si è resa necessaria per le modifiche da apportare con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del D.M. 07.06.2017 con il quale il ministero della Salute ha novellato i requisiti necessari per partecipare al Bando Testo nuovo bando ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato dalla Giunta regionale il Rendiconto generale della Regione Puglia per l’esercizio finanziario 2016. Il totale delle entrate risulta pari a € 12.730.565.774,83 di cui € 9.154.080.822,08 riscossi e versati e € 3.576.484.952,75 da riscuotere. Per quello che riguarda le spese,, sono in totale €12.541.671.217,82 di cui € 8.997.046.331,95 pagati e € 3.544.624.885,87 da pagare. “Abbiamo provveduto- ha detto l’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese, illustrando il provvedimento- ad aggiornare la lettura più immediata di articoli quale il 10, relativo al “ Fondo Pluriennale Vincolato”, ed il Rendiconto è comprensivo dei risultati della gestione del Consiglio Regionale, così come approvato dalla delibera consiliare del 3 luglio scorso, n.113”. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha espresso indirizzo all’approvazione relativamente al progetto definitivo del Soggetto proponente “ Consorzio Turismo in Puglia”, composto dalle imprese ADG Investimenti srl e S.C. Engineering srl. Si tratta di finanziamenti ammessi per un totale di € 1.605.471,15, con un contributo massimo concedibile a carico della finanza pubblica pari ad € 722.462,02. A regime, previsto un incremento occupazionale pari a 2,8 (U.L.A.) ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha ammesso la proposta denominata “Unified Wealth Management Platform (UWMP)” (Codice Progetto: 1KN05S5), presentata dal soggetto proponente Objectway S.p.A, con sede legale in Via Giovanni da Procida 24 - 20149 Milano (Mi), alla fase successiva di presentazione del progetto definitivo riguardante investimenti in Attivi Materiali e R&S, per complessivi € 9.179.861,43 con agevolazione massima concedibile pari ad € 4.535.692,82. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ I contributi previsti per l’acquisto e l’installazione dei punti di ricarica domestica per veicoli elettrici alimentati da fonte rinnovabile (art.34, L.R. n. 40/2016), saranno erogati attraverso un avviso pubblico. Lo ha deciso la Giunta regionale, rinviando l’approvazione dello stesso bando alla disponibilità dei necessari spazi finanziari. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha definitivamente approvato il Regolamento attuativo per l’alienazione dei beni immobili regionali. Il Presidente della Regione provvederà all’emanazione del decreto che sarà quindi pubblicato sul Bollettino Ufficiale e sul Sito ufficiale della Regione Puglia. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato dalla Giunta regionale il “ Programma Operativo per la Campagna Antincendi boschivi A.I.B. 2017”.Il Programma sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ La Giunta regionale ha rilasciato Autorizzazione paesaggistica, in deroga, per il progetto definitivo del servizio idrico e fognante nel Comune di Salve – agglomerato di Morciano del Capo. ^^^^^^^^^^^^^^^^ Approvato programma e candidatura per sviluppo e messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili tra Monte Fellone, Villa Castelli e Grottaglie
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 19:45  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Santorsola: approvato DDL cave
“Quest’oggi, su mia proposta, la giunta ha adottato uno schema di disegno di legge in materia di attività estrattive. Il primo obiettivo di questa iniziativa è quello di aggiornare in maniera organica la normativa vigente, ormai risalente al 1985, e cercando di contemperare le esigenze di un settore le cui specificità sono enormemente mutate nel tempo con la certezza di iter lineari sia nella fase di concessione e coltivazione delle cave che nella post gestione.  Il cuore delle novità introdotte è l’adozione di uno strumento di pianificazione, il PRAE, con una procedura concertata i cui fondamentale è il ruolo degli enti locali. Questo strumento di pianificazione è stato il prodotto di una proficua collaborazione delle strutture tecniche dell’assessorato all’Ambiente con quelle dell’assetto del Territorio e dell’assessore Curcuruto, sotto la guida della struttura dipartimentale”. Così L?Assessore alla qualità dell’Ambiente Domenico Santorsola, in relazione all’adozione del DDL “Nuova disciplina generale in materia di attività estrattiva” , licenziato dalla Giunta odierna.     “Abbiamo l’imperativo di tutelare il nostro territorio, di ridurre il consumo di suolo ma anche di mettere l’imprenditoria sana nelle condizioni di lavorare con regole certe e, soprattutto, spezzando il meccanismo perverso che, in molti casi, danneggia chi rispetta la legge. In questo percorso – prosegue Santorsola – s’innesta la volontà di armonizzare la normativa regionale con quella nazionale e di porre l’attenzione sul delicato compito di recuperare e valorizzare il patrimonio minerario dismesso. Il tutto in un contesto di collaborazione con i Comuni a cui, la legge, demanda la competenza di autorizzazione e vigilanza, spostando le funzioni amministrative e di controllo sull'ente più prossimo al territorio interessato e mira a rafforzare e rilanciare l'azione regionale in materia di pianificazione e coordinamento del settore”.   “Se da un lato, attraverso lo strumento della conferenza di servizi per la VIA la Regione esprimerà un parere di compatibilità col PRAE della richiesta di autorizzazione, dall’altro i Comuni avranno il compito di vigilanza, con un assetto di monitoraggio e sanzionamento degli abusi che punta a scoraggiare gli illeciti favorendo la corretta gestione delle risorse. L’ente regionale – conclude Santorsola – assumerà invece il compito di censire tutti i siti dismessi e di programmare un recupero ed una valorizzazione degli stessi”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 19:43  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Negro su approvazione legge ARESS
“Con l’ARESS il Governo regionale ha da oggi un supporto tecnico scientifico in più che consentirà di migliorare la qualità dell’offerta sanitaria in Puglia, puntando soprattutto sullo sviluppo delle professionalità del mondo della sanità e del welfare”. L’assessore regionale Salvatore Negro ha espresso soddisfazione per l’approvazione da parte del Consiglio regionale della legge che istituisce l’Agenzia Regionale per la salute ed il sociale che avrà la funzione di garantire un supporto alle politiche regionali in materia di sanità e di welfare attraverso attività di studio, ricerca, analisi, verifica, consulenza tecnico scientifica. “Tra le priorità di questo governo regionale c’è sicuramente la gestione e la razionalizzazione della materia sanitaria e di quella del welfare, per offrire servizi di maggiore qualità ai cittadini pugliesi”, ha sottolineato l’assessore Negro. “In questa direzione si muove la nuova Agenzia che è un ampliamento e miglioramento delle competenze della vecchia ARES, di cui restano invariati i dati che riguardano il personale e l’investimento finanziario. Ci preme sottolineare che tra gli obiettivi dell’ARESS c’è anche quello di promuovere percorsi di inclusione sociale attiva per la lotta alla povertà e l’attuazione del Red”.
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 19:42  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Legge ARESS: dichiarazione del Presidente Emiliano

 
“Finalmente l’ARESS ha una missione precisa, che non è quella di fare il doppione dell’assessorato ma, secondo lo schema del MAIA: mentre l’assessorato assicura la prestazione quotidiana, l’Agenzia studia il funzionamento di tutto ciò che avviene quotidianamente, ne ricava motivi scientifici di approfondimento, di innovazione per poter poi ritrasmettere al reparto ordinario tutte le sue riflessioni” lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano con riferimento all’approvazione in Consiglio regionale del disegno di legge per l’istituzione dell’Agenzia regionale per la salute ed il sociale.
“Stiamo ristrutturando logicamente la funzione dell’ARESS – ha aggiunto - e lo stiamo facendo a dati del personale e finanziari invariati”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 17:12  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Approvata in Consiglio la legge sul Lobbying. Dichiarazione Emiliano


EMILIANO: “UNA LEGGE CHE COSTRUISCE UNA CASA DI VETRO E GARANTISCE LE PERSONE PERBENE. SE AVRA SUCCESSO, LA PROPORREMO A LIVELLO NAZIONALE”

“Questa legge cerca di costruire una casa di vetro e garantisce le persone perbene. Ed è significativo che sia stata prodotta dal Governo regionale e sostenuta dalla maggioranza. L’Esecutivo che fino ad oggi poteva parlare con chiunque, si impegna a dire chi incontra e perché”: così il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha presentato in aula la Legge sul Lobbying, appena approvata dal Consiglio regionale. La legge disciplina l’attività di lobbying presso i decisori pubblici ed è una delle pietre miliari del programma dell’amministrazione Emiliano.
“Sono felice che la legge sia stata approvata con il voto anche di una parte dell’opposizione – ha detto Emiliano – che ha presentato emendamenti che abbiamo accolto. Ci siamo ritrovati sulla stessa concezione della Pubblica Amministrazione come fondata sull’articolo 97, cioè sul principio di imparzialità, nella sostanza e nella forma, considerando come estensione del principio di imparzialità quelli della trasparenza, della conoscibilità, della permeabilità”.

“I decisori politici – ha aggiunto - sono ben individuati dalla legge, sono delle persone il cui parere è particolarmente delicato, dev’essere tutelato e in qualche modo controllato. È una norma, peraltro, che garantisce tutti noi che svolgiamo un ruolo pubblico. Per esempio, quando si riceve una richiesta di appuntamento, si può chiamare il registro e chiedere: “Questo signore che storia ha? Perché mi vuole incontrare?”. Quindi, evitare anche quegli infortuni che possono accadere a tutti gli uomini o le donne politiche che incontrano per errore un personaggio, che dopo qualche anno si rivela essere satana in persona, con tutte le conseguenze del caso. Tutto questo, ovviamente, ai cittadini interessa moltissimo”.

“L’apparato sanzionatorio – ha sottolineato il presidente - è debole, me ne rendo conto, né potevamo andare oltre le nostre prerogative legislative. Però, è una norma coerente anche con il principio di leale collaborazione e con il principio dell’onorabilità delle Istituzioni, che consente, comunque, a qualcuno di dire “Guardate che quel consigliere non l’ha mai rispettata quella legge”. Tutto questo, dal mio punto di vista, garantisce le persone perbene.
Questo è un Consiglio regionale di persone perbene che hanno anche bisogno, proprio per evitare quell’idea che il male si annidi sempre altrove, di dimostrare, oltre ogni ragionevole dubbio, che ci sottoponiamo ad un controllo pubblico. La norma non è particolarmente difficile, perché consente alle nostre “segreterie” di creare questo elenco ed è particolarmente utile, lo dico chiaramente, per dissuadere tutti quelli che ci vogliono incontrarci per finalità non chiare”.

“Se questa norma verrà sperimentata con successo - ha concluso - il Consiglio regionale potrà decidere di promuovere un’iniziativa legislativa nazionale. Perché noi possiamo diventare la Regione della partecipazione e della legge sul lobbying e della trasparenza. Ringrazio la mia consigliera, l’onorevole De Simone, per il lavoro che ha svolto assieme ai suoi collaboratori, il Presidente della Commissione, che ha seguito i lavori con interesse e che ha consentito oggi a questo disegno di legge di approdare in Aula e tutti i consiglieri”.

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 16:41  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Anniversario disastro ferroviario. Domani Emiliano a Corato e Andria

 In occasione del primo anniversario del disastro ferroviario del 12 luglio 2016, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano parteciperà alle iniziative organizzate dai comuni di Corato e di Andria.

Alle ore 17.30, Emiliano sarà a Corato, nel piazzale antistante la stazione delle Ferrovie del Nord barese, dove sarà scoperta una targa che rinominerà la piazza intitolandola a “vittime dell’incidente ferroviario del 12 luglio 2016”.

Alle 18.30, sempre a Corato, parteciperà in piazza Cesare Battisti alla Santa Messa di suffragio, alla presenza di don Peppino Lobascio.

Poi alle ore 20.00 il presidente Emiliano si recherà ad Andria per partecipare, presso la Chiesa Cattedrale della città, ad una Messa che sarà officiata da Monsignor Luigi Mansi per ricordare tutte le vittime del tragico incidente.

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 16:39  » Comunicati S. Stampa Presidente «
Capone presenta Festival valle d'Itria: "Attrazione per i giovani"

 
“Il Festival della Valle d’Itria si conferma un’attrazione importantissima che coinvolge città meravigliose e che attrae un pubblico colto e appassionatissimo. Non è soltanto una realtà importante per il territorio ma è anche strumento di attrazione per i giovani che si vogliono avvicinare alla musica colta. Anche quest’anno il Festival ha evitato il rischio di essere solo per i palati raffinati, per una nicchia di persone colte. Il festival si apre ai giovani e alla loro formazione culturale. Ed è proprio su questo tema, sulla formazione dei giovani, che stiamo lavorando come assessorato perché riteniamo fondamentale il loro contributo culturale”.

Così l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia Loredana Capone in conferenza stampa questa mattina per la presentazione della 43esima edizione del Festival della Valle d’Itria, insieme con il direttore del Dipartimento regionale Aldo Patruno, l’assessore alla cultura del comune di Martina Franca, Antonio Scialpi, il presidente del Festival Franco Punzi e il direttore artistico Alberto Triola.

22 giorni di Festival (dal 14 luglio al 4 agosto a Martina Franca) con 35 appuntamenti fondamentalmente in tre luoghi simbolo del territorio, Palazzo Ducale, Chiostro di San Domenico e due Masserie che accoglieranno l’opera di Niccolò Piccinni Le donne vendicate. Quest’anno il Festival sarà dedicato alla memoria di Rodolfo Celletti, storico direttore artistico della manifestazione, nel centenario della sua nascita.

“Oggi – ha ricordato la Capone - abbiamo presentato due Festival che in realtà rappresentano due territori, due identità e due culture. Il Carpino Folk Festival (Agenzia 759.17 ndr) con la musica popolare e il Festival della Valle d’Itria con la musica colta. Questo è un modo di essere della Puglia, è un modo variegato nella sua identità, non a caso ci chiamavano le Puglie. Abbiamo territori che possono raggiungere i cuori delle persone che hanno diversi gusti e sensibilità e ci fa piacere mescolarle insieme. La nostra regione è in grado di far vivere i borghi in modo diverso, di far esprimere i momenti della bellezza attraverso i talenti che hanno gusti e approcci diversi”.

“Infine – ha continuato la Capone - c’è un progetto culturale che non è solo il Festival. Gli eventi di successo devono essere inseriti nei luoghi e a far vivere quei luoghi. Il Festival vive della bellezza di Martina Franca e della Valle d’Itria e poi non a caso si è inserito, si è insinuato nelle masserie del territorio. Da Palazzo Ducale, il Festival abbraccia la storia e l’identità delle masserie. In Puglia lo spettacolo è ovunque”.

“Noi stiamo lavorando su una nuova opportunità - ha concluso la Capone – quella cioè di considerare la storia della Puglia una fitta trama di relazioni, che sono geografiche, politiche, economiche, sociali, turistiche, con le altre regioni d’Italia ma anche con il resto del mondo. Stiamo lavorando ad un grande progetto che va oltre luglio e oltre agosto. Dobbiamo dare un’offerta che, in una competizione globale, possa essere particolarmente elevata nella qualità. E per questo, anche a nome del presidente Emiliano, ringrazio la Fondazione del Festival della Valle d’Itria”. (s.n.)

 FOTO

 

Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 15:36  » Comunicati S. Stampa Giunta «
Capone Piemontese presentano XXII edizione Carpino Folk Festival

 
Il chitarrista di etnia tuareg Bombino, l’artista ivoriano Alpha Blondy con The solar sistem, formazione leggendaria del reggae africano e il cantautore Vinicio Capossela sono solo alcuni tra i protagonisti del Carpino Folk Festival edizione 2017, il festival della musica popolare e delle sue contaminazioni che con 22 anni di storia alle spalle si presenta oggi ancora carico di stimoli, novità ed emozioni che confluiranno nel tema, scelto per l’edizione 2017, “Memorie dal sottosuolo”.

“Il Carpino Folk festival - ha detto l’assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia questa mattina in conferenza stampa – è un festival che trasforma un intero borgo in una comunità tutta da vivere e per questo rappresenta una eccellenza tra i festival del territorio non solo per i cittadini ma anche per i turisti che potranno vivere le bellezze del Gargano e della capitanata in modo assolutamente popolare e nello stesso tempo comunitario”.

“Il Carpino Folk Festival è per noi – ha continuato la Capone - uno degli eventi più importanti e rilevanti. E’ inserito nella iniziativa di Puglia promozione #WeshowPuglia che comunica gli eventi più interessanti in Puglia. Spettacoli che si svolgono in luoghi straordinari come appunto l’area del Gargano. Il turista che viene non trova un luogo uguale a tutti gli altri dove andrà, trova una comunità che presenta la sua identità e la sua storia con la sua musica e la sua tradizione. Il Carpino Folk festival è musica ma è anche produzioni e tanto altro, in grado ogni anno di trasformare nel mese di agosto il borgo del Gargano in una città-teatro, accogliendo migliaia di amanti di musica tradizionale di tutte le età. Per noi questi musicisti fanno parte di una identità pugliese che attraversa il mondo. Non basta però solo la musica per coinvolgere, ci deve essere un qualcosa in più che parli del territorio, delle tradizioni e delle origini. Occorre promuovere la Puglia oltre il mare, dando impulso quanto più possibile allo svolgimento delle attività nei monumenti perché siano sempre più fruibili e per tutto l’anno, non solo per il mese di agosto. In sintonia perfetta con la strategia di Puglia 365”.

... continua
Visualizza in formato pdf  Condividi via email Condividi su facebook Condividi su Twitter
Mar, 11 Luglio 2017 @ 13:50  » Comunicati S. Stampa Giunta «
(PressRegione - Agenzia Giornalistica,
Direttore responsabile Elena Laterza - Iscritta al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n. 26/2003)