Direttore responsabile: Dott.ssa Antonella Bisceglia
Bandiera Europa



Demanio e Patrimonio

"Quadro di Assetto dei Tratturi"

Il Servizio Demanio e Patrimonio, negli ultimi anni, nel solco della politica di valorizzazione territoriale avviata dal governo regionale, ha provveduto a delineare il complessivo sistema di riqualificazione del patrimonio armentizio, disciplinando, altresì, il riparto delle competenze tra i livelli territoriali di governo.

E lo ha fatto anzitutto con la L.R. n. 4/2013 (http://www.consiglio.puglia.it/documentazione/leges/modulo.aspx?id=12484), che, novellando la precedente normativa in materia (L.R. n. 29/2003), ha assegnato ai Comuni il compito di provvedere alla valorizzazione e alla tutela del patrimonio tratturale ricadente nei rispettivi territori, alla Regione le attività di zonizzazione e di tipizzazione, da realizzarsi attraverso la redazione del documento denominato “Quadro di Assetto” (art. 6 L.R. n.4/2013), con il quale dovrà “stabilire […] l’assetto definitivo delle destinazioni dei tratturi regionali, attraverso l’individuazione e la perimetrazione:

a)      dei tratturi che conservano l’originaria consistenza o che possono essere alla stessa recuperati, da conservare e valorizzare per il loro attuale interesse storico-archeologico e turistico-ricreativo;

b)      delle aree tratturali idonee a soddisfare esigenze di carattere pubblico;

c)       delle aree tratturali che hanno subìto permanenti alterazioni, anche di natura edilizia […].

Le aree tratturali sub lett. a) costituiranno il “Parco dei Tratturi di Puglia”, previsto dall’art. 8 del medesimo T.U. e volto a garantire il presidio ed, insieme, il raccordo degli interventi comunali di valorizzazione.

Il Quadro di Assetto si configura, in tal modo, quale strumento generale attraverso cui, previa ricognizione ed accertamento dell’intera rete tratturale pugliese, l’Amministrazione regionale procederà alla sistemazione definitiva della stessa rete in funzione delle diverse destinazioni.

Le scelte strategiche da adottare nel Quadro di Assetto saranno successivamente oggetto di specifica articolazione nel “Documento di Valorizzazione”, previsto dall’art. 14 del T.U. e teso a definire le direttive per  il recupero e la valorizzazione di quanto ancora rimasto intatto e non irrimediabilmente compromesso del ragguardevole patrimonio immobiliare, nell’ambito di una politica di difesa e riqualificazione del paesaggio armentizio, al fine di assicurare  la promozione di attività culturali, nonché economiche, turistiche, sportive e ricreative con concrete possibilità di sviluppo del territorio pugliese.

Tale Documento, svolgendo un ruolo di indirizzo e raccordo, dovrà perciò contenere gli obiettivi di carattere generale che orienteranno i Comuni nella redazione dei “Piani Locali di Valorizzazione” (art. 16 T.U.), che rappresentano i tasselli finali del processo di pianificazione previsto dalla normativa regionale ed ai quali, di fatto, è demandata la funzione di approfondimento del quadro conoscitivo a scala locale, di riqualificazione, valorizzazione ed utilizzazione compatibile del patrimonio censito e tipizzato dal Quadro di Assetto.

Per l’avvio del complesso ed ambizioso percorso tracciato dalla L.R. n. 4/2013 la Giunta regionale, con la deliberazione n. 1200/2014,  ha provveduto a fornire al Servizio Demanio e Patrimonio  gli indirizzi operativi da seguire nel percorso di pianificazione.

A tal fine ha indicato le macroattività da porre in essere e previsto la Costituzione di un Comitato Scientifico per il coordinamento e il monitoraggio degli interventi.

Con DGR n. 2297/2014 è stato costituito il predetto Comitato, composto da rappresentanti degli Enti di ricerca ed Università in possesso di comprovata esperienza e professionalità  in materia.

Tale Comitato si è riunito in più occasioni elaborando proposte operative relativamente alle prime attività da porre in essere, dettagliatamente descritte ed elencate nella successiva DGR n. 419/2015, con la quale si è altresì provveduto ad effettuare la relativa prenotazione di spesa.

Allo stato il Servizio è in procinto di formalizzare gli Accordi con le Università/Enti di ricerca coinvolti e di avviare la procedura di gara per l’affidamento dell’attività di promozione e comunicazione istituzionale.

Si riportono di seguito i files relativi: 

Consistenza demanio armentizio

packages/progetti/DP-2014/2_Consistenza_demanio_Armentizio.pdf

Situazione piani comunali

packages/progetti/DP-2014/3_Situazione_dei_piani_comunali.pdf

Indirizzi operativi

packages/progetti/DP-2014/4_DGR_1200_2014_Indirizzi_operativi_Quadro_di_Assetto.pdf

Costituzione Comitato Scientifico

packages/progetti/DP-2014/5_D.G.R._2297_2014_di_costituzione_Comitato_Scientifico_Tratturi.pdf

Prenotazione di spesa

packages/progetti/DP-2014/6_DGR_n_419_del_11_03_15_di_prenotazione_spesa.pdf